Calcio, la Lega di Serie A risponde all’Ussi: “Norme immutate, i club decidono le regole delle conferenze stampa”

image_gallery

La Lega di Serie A ha risposto al comunicato dell’Ussi dello scorso 16 luglio (leggi qui) a proposito delle temute limitazioni della libertà di informazione. L’Unione Stampa Sportiva Italiana ringrazia la Lega per la disponibilità e per avere fatto chiarezza, eliminando equivoci su una materia così delicata. La confusione, in realtà, è stata creata da alcune società e da alcuni presidenti che, nascondendosi dietro questi equivoci, hanno cercato di modificare o di non rispettare le regole.
Per quanto riguarda le conferenze stampa, ribadiamo con forza un principio fondamentale: rientrano nei tempi e negli spazi della pura informazione e come tali non possono essere oggetto di esclusiva o limitazioni. Tantomeno di discriminazioni tra emittenti o colleghi della carta stampata.

Clicca qui per leggere il comunicato della Lega Serie A.

Articoli correlati: