Consegnati i Premi Ussi Estate, a Cucci e Maggio le pergamene alla carriera

Va in archivio la quarta edizione dei premi dell’anno dell’Ussi. La manifestazione, ospitata dal Country Time Club a Palermo, ha assegnato i riconoscimenti agli atleti e ai tecnici che si sono messi in evidenza nel corso della stagione agonistica. L’assistente arbitrale di calcio Andrea Capone, l’Orizzonte Catania per la pallanuoto e l’AndrosPalermo per il basket sono alcuni dei protagonisti che hanno partecipato alla cerimonia di consegna che si è tenuta nell’ambito della settimana degli Internazionali femminili di tennis che sono in corso sui campi in terra rossa del circolo palermitano.

“Quest’anno l’edizione dei premi Ussi – dice il presidente dellUssi Sicilia Roberto Gueli – è stata straordinaria per presenze legate al mondo dello sport attivo e a dirigenti di grande corso. Siamo molto contenti di aver premiato due maestri del giornalismo come Vito Maggio e Italo Cucci che da anni vive e lavora a Pantelleria. La quarta edizione dei premi Ussi Estate è stata prologo d’eccellenza in vista della sessantesima edizione dei Premi dell’anno dell’Ussi che si svolgeranno a dicembre al teatro Politeama a Palermo”.

I premi Ussi Estate sono stati istituiti per riconoscere agli atleti siciliani il giusto merito per le imprese appena compiute da parte di chi le ha raccontate per radio o televisione o riportate sui giornali o ancora su agenzie o testate online. A organizzare la manifestazione l’Ussi Sicilia presieduta da Roberto Gueli con il coordinamento del vicesegretario Nunzio Currenti. L’intera cerimonia si può rivedere sulla pagina Facebook dell’Ussi Sicilia: facebook.com/ussisicilia/.

Oltre ai riconoscimenti agli atleti e alle squadre che stanno regalando nelle varie discipline tante soddisfazioni agli appassionati, sono stati premiati anche gli allenatori che hanno reso possibili le imprese: fra questi Giovanni Barbagallo e Matteo Di Fiore, tecnici rispettivamente di pallavolo e calcio. Fra le varie categorie di premiati, anche quest’anno è stata assegnata la targa intitolata al ricordo di Dario Miceli, il giornalista della Rai e pallavolista morto due anni fa, attribuita a all’Academy Kondor Catania e ad Ivan Tamburello. Ai giornalisti Italo Cucci e Vito Maggio, invece, è stata consegnata una pergamena per riconoscere il giusto tributo a una carriera che li vede maestri e punti di riferimento per i cronisti che si avvicinano alla professione giornalistica e al mondo delle cronache sportive in particolare.

Ecco l’elenco dei premiati:

1) Andrea Capone (Calcio, assistente arbitrale per l’esordio in serie A)

2) Ekipe Orizzonte Catania (Pallanuoto, campione d’Italia)

3) Sicily By Car Palermo Basket (Basket, per la promozione in A1)

4) Rosa De Marco (ParaBadminton, campionessa italiana e n. 19 della classifica mondiale)

5) Catania Beach Soccer (Beach Soccer, scudetto e coppa Italia)

6) Arturo Barbagallo (Calcio, ex vicepresidente del Ragusa per campionato di Eccellenza oggi all’Atletico Catania)

7) Premio Dario Miceli (Pallavolo, Academy Kondor Catania e Ivan Tamburello)

8) Premio al tecnico (Calcio, Matteo di Fiore vicecampione d’Italia under 17 con il Calcio Sicilia; Pallavolo, Giovanni Barbagallo, vicecampione d’Italia con la Roomy Catania under 13 nel 3×3 maschile)

9) Filippo La Spina (Calcio, membro dell’antidoping per i 30 anni di affiliazione alla Figc)

10) Premio alla memoria a Damiano Cosenza (camminatore solitario per i suoi 24.272 chilometri a piedi, ritira l’autore del libro che racconta la sua storia, Antonio Fiasconaro)

11) Team Nibali (Ciclismo, squadra giovanile di Vincenzo Nibali)

12) Ai giornalisti Italo Cucci e Vito Maggio (Premi Speciali alla carriera)