L’Ussi Sicilia vicina a Michele per la morte del papà Gian Luigi Corti

Da sinistra Gian Luigi Corti, Giovanni Malagò e il presidente dell’Ansmes Gianni Gola

L’Ussi Sicilia con il presidente Roberto Gueli e tutti gli iscritti sono vicini al collega Michele Corti per la morte del padre Gian Luigi, punto di riferimento per il mondo sportivo italiano e per i giornalisti non solo liguri. Gian Luigi Corti, già presidente dell’Ussi Liguria e dirigente nazionale dell’Unione Stampa Sportiva Italiana per 25 anni, aveva 76 anni: direttore della quarantennale Casa Editrice Lo Sprint, era anche delegato regionale dell’Ansmes (Associazione Nazionale Stelle al Merito Sportivo) e dall’anno scorso dei Veterani dello sport. In passato aveva collaborato sia col Secolo XIX sia con il Corriere Mercantile. È stato vicepresidente della Fipav (artefice, a livello dirigenziale, del bronzo a Los Angeles 1984) dal 1980 al 1988. La pallavolo, oltre che il Genoa, è stata la sua grande passione e il suo impegno di vita. Costretto a rinunciare all’attività agonistica per problemi di salute, diventò arbitro di pallavolo, dirigente del Centro sportivo italiano e di società storiche del volley ligure. Corti, Stella d’oro del Coni, lascia la moglie e due figli ai quali l’Ussi Sicilia si stringe con caloroso affetto.

Il Santo Rosario sarà recitato venerdì 6 settembre, alle 19 all’Hospice Gigi Ghirotti in Via Montallegro 50 a Genova. I funerali avranno luogo sabato 7 settembre alle 10 nella Chiesa di Santa Teresa di Albaro in Via Guerrazzi a Genova, da dove poi il feretro proseguirà per il Cimitero di Cittiglio in provincia di Varese.