A Palermo, Catania e Giarre nel calcio il Premio Ussi Estate. Sport acquatici protagonisti

Palermo, Catania e Giarre nel calcio; Samuele Burgo nella canoa e Roberta Catania nella canoa polo sono fra i vincitori della quinta edizione del Premio Ussi Estate, la manifestazione che ogni anno assegna i riconoscimenti agli atleti e ai tecnici che si sono messi in evidenza nel corso della stagione agonistica. La cerimonia di consegna si terrà domani alle 18 a Riposto nel settecentesco Palazzo Vigo di Torre Archirafi, grazie alla grande disponibilità dell’amministrazione comunale guidata dal Sindaco Vincenzo Caragliano e alla collaborazione preziosa dell’Assessore allo Sport del Comune di Riposto Carlo Copani. Anche in questa stagione sportiva, fortemente condizionata dal coronavirus, la sezione siciliana dell’Unione Stampa Sportiva Italiana, presieduta da Filippo Mulè, ha deciso di assegnare ugualmente i riconoscimenti istituiti per rendere agli atleti siciliani il giusto merito per le imprese appena compiute da parte di chi le ha raccontate per radio o televisione o riportate sui giornali o ancora su agenzie o testate online. A coordinare l’organizzazione il vicepresidente regionale vicario Nunzio Currenti.

La cerimonia di consegna si terrà all’aperto con posti a sedere e a numero chiuso nel pieno rispetto delle norme di prevenzione dai contagi da Covid-19, a iniziare dal distanziamento interpersonale e dall’obbligo di mascherina per tutti gli intervenuti fino all’autocertificazione e al rilevamento della temperatura all’arrivo. Il premio sarà presentato dal segretario regionale dell’Ussi Nino Randazzo e dalla giornalista Sabina Rossi.

Ecco l’elenco dei premiati e le rispettive motivazioni:

  • Palermo FC per la promozione in C nel primo anno della rinascita dopo la radiazione (calcio)
  • Fabio Pagliara e Maurizio Pellegrino (calcio) per avere salvato lo storico titolo sportivo del Calcio Catania
  • Giarre (calcio) per la vittoria in Coppa Italia di Eccellenza
  • Samuele Burgo (canoa) per la qualificazione alle Olimpiadi di Tokyo
  • Roberta Catania (canoa polo) per il triplete con la Polisportiva Canottieri Catania
  • Elena Armeli (canottaggio) per i due titoli italiani con il Telimar Palermo
  • Cinzia Bizzi (giornalista) per la professionalità alla guida dell’ufficio stampa della squadra di calcio del Trapani
  • Asd Surf Competition Fiumefreddo (pesca sportiva) per i diversi successi a tutti i livelli, individuali, di coppia e per club
  • Ca.Sub Catania (agonismo subacqueo) per essere stati fra i pionieri della disciplina
  • Asd Jonia Calcio, per l’impegno sociale