- Catania, Notizie, Palermo, Primo Piano

Ussi e Figc insieme a Lampedusa per accoglienza e integrazione

Il consiglio direttivo del gruppo siciliano “Francesco Carli” dell’Unione stampa sportiva italiana si è riunito a Ficarazzi, in provincia di Palermo, nella sede regionale della Federazione italiana gioco calcio, accogliendo la generosa disponibilità del presidente, Sandro Morgana, il quale ha aperto agli intervenuti le porte del “quartiere generale” del calcio isolano. Una sede moderna, ampia a funzionale che il massimo esponente della Federcalcio siciliana ha messo a disposizione dell’Ussi, nel solco di un rapporto che, nel corso degli anni, è andato via via consolidandosi.

E, in questo senso, il presidente dell’Ussi Sicilia, Gaetano Rizzo, ha ringraziato il presidente Morgana, esprimendo l’entusiasmo e la soddisfazione dei giornalisti sportivi siciliani per questa rinnovata sinergia che affonda le proprie radici nei rapporti personali già coltivati dagli attuali consiglieri nazionali Roberto Gueli e Nino Randazzo. Una disponibilità, quella del presidente Morgana, che nell’immediatezza si è tradotta anche nel dono all’Ussi di due sacche di palloni che il consigliere nazionale Randazzo, promotore dell’iniziativa, consegnerà all’hotspot di contrada Imbriacola, che ospita migranti, e ad alcune squadre giovani locali, nel segno dell’accoglienza e dell’integrazione. La consegna avrà luogo il 10 luglio, nell’ambito del premio “Lampedus’Amore”, dedicato alla memoria di Cristiana Matano, collega prematuramente scomparsa e già presidente della sezione Ussi di Palermo.
Il consiglio direttivo, poi, ha stabilito che la prossima edizione dei premi “Ussi-Estate” si terrà a Trecastagni, in provincia di Catania, accogliendo una proposta dell’Amministrazione comunale locale e del manager Pippo Leone. Infine, il consiglio direttivo ha dato mandato al presidente Rizzo per la firma di un protocollo di intesa con la sezione regionale dell’Associazione italiana allenatori calcio, presieduta da Josè Sorbello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.